Pekit Project


Permanent Education and Knowledge on Information Technology

PEKIT Project è un programma di Formazione e Certificazione, che attesta la conoscenza dell’informatica in ambito ICT, rilasciato dalla Fondazione Onlus Sviluppo Europa.

Un nuovo standard di certificazione

  • Per l’approccio innovativo
  • Per il percorso didattico (che si sviluppa per fasi evolutive dei bisogni dell’utente e non per compartimenti stagni dei singoli applicativi software)
  • Per la possibilità d’integrazione; con PEKIT è possibile certificare l’adeguamento delle proprie capacità informatiche alle ultime novità disponibili sul mercato.

Certificazioni P.E.K.I.T.

Il progetto P.E.K.I.T., fortemente voluto e sostenuto dalla Fondazione ONLUS Sviluppo Europa, nasce dall’esperienza maturata nel campo della formazione informatica di alcune decine di persone, poi confluite nel Comitato Scientifico della summenzionata Fondazione, che hanno in seguito lavorato alla costituzione del progetto stesso.

L’esperienza di questi operatori provava due cose in particolare. La prima che dopo diversi lustri in cui tanti formatori, pubblici e privati, si erano cimentati nella sfida dell’alfabetizzazione informatica di massa del nostro Paese, anche se molta strada era stata fatta, tanta strada ancora restava da compiere, in termini sia quantitativi e soprattutto qualitativi.

Gia molti anni addietro il rapporto CENSIS del 07/2003, relativo alla diffusione dei sistemi e delle risorse di informazione e di comunicazione nelle famiglie italiane, aveva sottolineato la necessità percepita dagli italiani di una più approfondita e chiara conoscenza degli strumenti informatici e delle loro strabilianti possibilità, tanto nella vita lavorativa che nei momenti privati.

La seconda era la percezione dell’inadeguatezza di buona parte dei prodotti formativi sin ora proposti. Questo dato è un elemento deduttivo, che ha molti punti a proprio supporto.

Ne citeremo, per brevità, solo uno, ma, credo, decisamente illuminante: molte persone, che hanno frequentato corsi informatici e conseguito importanti certificazioni, lamentano di non riuscire ad utilizzare il computer come desidererebbero ed altri, dopo pochi mesi dal conseguimento delle certificazioni informatiche attualmente esistenti, iniziano ad avvertire una certa obsolescenza delle nozioni e/o capacità acquisite. Il dato è tanto più significativo in quanto è trasversale all’età, allo stato sociale ed al grado d’istruzione generale del campione proposto. Perché accade tutto questo? 

Dal punto di vista strettamente didattico l’approccio modulare, che ha contraddistinto (e contraddistingue) le principali certificazioni oggi presenti sul mercato, è decisamente inadeguato per un utente medio che non ha interesse a sviluppare una conoscenza sistematica e complessiva del mondo del computer, ma vuole impadronirsi, con un’azione il più possibile attiva, della capacità di utilizzare praticamente il computer.

Diviene, quindi, necessario individuare delle fasi di sviluppo delle conoscenze informatiche del nostro ipotetico utente, che diano risposte concrete a concrete esigenze. Questo è l’obiettivo principale del percorso formativo PEKIT:camminare per fasi.

Ne abbiamo individuate cinque, che accompagneranno l’utente nella scoperta delle soluzioni dei più comuni bisogni, che generalmente deleghiamo alla macchina informatica.

Il secondo grande vantaggio del percorso PEKIT, che consiste nell’aggettivo permanente, che compone la prima parola dell’acronimo prescelto come titolo del nostro percorso formativo.

La certificazione PEKIT è permanente perché, venendo incontro alle esigenze di educazione continua, bisogno prioritario di tutte le società evolute tecnologicamente e non solo, si impegna a colmare l’altra grande lacuna delle vecchie certificazioni: la rapida obsolescenza delle capacità/competenze acquisite e la conseguente necessità dell’utente di provvedere autonomamente, nei casi più fortunati, ad una procedura di auto – aggiornamento delle proprie conoscenze informatiche. Operazione complessa, rischiosa, spesso costosa in termini sia di tempo che di denaro.

Molto spesso questi utenti, già formati dal punto di vista informatico, si lasciano cadere in un quasi inevitabile analfabetismo di ritorno.

La Fondazione Sviluppo Europa, per superare questo gravissimo rischio si impegna a monitorare il mondo delle competenze informatiche, i suoi più importanti cambiamenti ed a proporre ad intervalli regolari una fase di aggiornamento specificatamente preparata per coloro che hanno già sostenuto il percorso PEKIT, le cui competenze/capacità possono già essere date per scontate da coloro che cureranno questo aggiornamento.

In tal modo l’utente PEKIT potrà contare su una riqualificazione professionale continua sulle più importanti modifiche nel mondo del computer, relativamente alla qualifica di operatore informatico multimediale di base.

Il progetto PEKIT, quindi, rappresenta un nuovo standard, per i contenuti (che sono e saranno sempre i più innovativi), per il percorso didattico (che si sviluppa per fasi evolutive dei bisogni dell’utente e non per aridi e generalmente incomprensibili moduli di conoscenza, chiusi nei compartimenti stagni di singoli applicativi software) e per la possibilità di certificare nel tempo, grazie a comodi aggiornamenti periodici predisposti da esperti, l’adeguamento delle proprie capacità informatiche nel mutare dei tempi.

Il Dipartimento Dell’Istruzione ha riconosciuto la Certificazione PEKIT come titolo valido ai fini della Certificazione Informatica (prot. A00DGPERS 6235 del 25/06/2010).

Leggi il documento


miurIl MIUR Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha accolto tutti i motivi dell’istanza inoltrata dalla Fondazione Sviluppo Europa, in data 11 maggio 2009, deliberando la piena equiparazione della certificazione PEKIT con le altre attualmente riconosciute e operanti sul mercato.

Tale decisione chiarisce definitivamente che PEKIT rientra nel limitato gruppo delle certificazioni informatiche riconosciute dal MIUR e valide per accertare le competenze nell’utilizzo del PC.

Il riconoscimento  ha determinato l’inclusione di PEKIT nel novero delle certificazioni riconosciute non solo dal MIUR Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, ma anche da quegli ulteriori Ministeri elo Centri che richiedono l’obbligatorietà dell’accertamento delle conoscenze informatiche nei concorsi pubblici per il personale delle Pubbliche Amministrazioni.

PEKIT è quindi una certificazione spendibile ai fini del riconoscimento di crediti formativi e valida in ogni ambito, istituzionale o privato, in cui si richieda un accertamento delle competenze nell’utilizzo del PC.

Competenze, nel caso di PEKIT, acquisite non attraverso il semplice apprendimento di specifici software applicativi, ma mediante un percorso – strutturato in macroaree tematiche – orientato ad un uso pratico ed estremamente ampio del computer.

La certificazione PEKIT, in virtù del riconoscimento MIUR – Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (prot. A00DGPERS 6235 del 25/06/2010) è equipollente a tutte le altre certificazioni informatiche. In virtù di ciò, il titolo risulta pienamente valutabile ai fini del credito universitario e concorsuale.

Si riportano di seguito una serie di documenti ufficiali del MIUR dai quali si evince il riconoscimento ufficiale della certificazione PEKIT.

  • Nota MIUR del 09/09/2009: proposta di assimilazione della certificazione PEKIT alle altre disponibili sul mercato sul tema delle competenze informatiche;
  • Nota MIUR del 25/06/2010: riconoscimento ed equiparazione del titolo PEKIT alle altre certificazioni informatiche.
  • Nota MIUR del 11/02/2011: riconoscimento della certificazione PEKIT come titolo valido da inserire sulla piattaforma SIDI per la gestione dell’anagrafe dei docenti a livello di competenze digitali;
  • Bando concorso del 24/02/2011 del MIUR per personale ATA, istruzioni ed indicazioni operative, (in allegato – vedi pagg 6-7 rif. F-attestati di addestramento professionale);
  • Nota MIUR del 22/02/2012 bando concorso per aggiornamento titoli del personale ATA 24 mesi (in allegato – vedi pagg 6-7 rif. F-attestati di addestramento professionale);
  • Aggiornamento graduatorie docenti II e III fascia su decreto del 15/05/2014 (si allegra decreto e tabelle con riconoscimento al pekit di 2 punti in graduatoria);
  • Aggiornamento graduatorie personale ATA su decreto del 05/09/2014 (si allega decreto e tabelle con riconoscimento pekit da 0,6 punti a 1,2 punti);
  • Bando per i poli tecnici professionali della regione Campania con inserimento nel BURC della certificazione PEKIT quale riferimento per le competenze digitali (vedi allegato competenze digitali);
  • Bando per aggiornamento graduatorie a 24 mesi del marzo-aprile 2015 per il Personale ATA di ruolo.
  • bando MIUR 19540 del 6 luglio 2015 / ddg 680/15 – integrazione graduatorie di istituto del personale docente – che inserisce PEKIT nell’elenco delle certificazioni informatiche valutandola con un punteggio pari a 2 punti spendibili per l’aggiornamento della graduatoria docenti, (pag. 7 della Tabella A del DM 353/14).

download

 

inserimento certificazione PEKIT

In merito all’Anagrafe dei docenti (“Professionalità docente”, nel SIDI), di cui alla nota n. 459 del 20/01/2011 (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Dipartimento per l’istruzione- Direzione generale per il personale Scolastico – Ufficio VI), si informa che sono state apportate delle modifiche all’Allegato 8 – “livelli di competenza certificazioni informatiche” con l’inserimento anche della certificazione PEKIT Project®

Certificazioni P.E.K.I.T.

Permanent Education and Knowledge on Information Technology Project for Schools

Rivolto ai ragazzi della scuola primaria e secondaria di 1° grado, P.E.K.I.T. for schools è un programma di formazione e certificazione progettato per favorire l’accesso dei più giovani al mondo dell’informatica.

Il programma P.E.K.I.T. for schools si propone almeno due obiettivi:

Incoraggiare relazioni interpersonali tra giovani utenti attraverso gli strumenti offerti dl Web e fornire le chiavi d’accesso alle informazioni e alle risorse custodite dalla Rete.

Attraverso fasi graduali e progressive di apprendimento, creare un’impalcatura di conoscenze informatiche ampie e approfondite, ma adeguate alla loro età e nell’ottica di un completamento del percorso propedeutiche al conseguimento della certificazione P.E.K.I.T.Expert.

PEKIT for schools roadmap

Il percorso di certificazione PEKIT for schools è finalizzato al conseguimento della certificazione PEKIT Expert, ma consente ai ragazzi di conseguire le due certificazioni intermedie PEKIT Beginner ePEKIT Start, secondo lo schema seguente:

 

PEKIT CENTERGli alunni potranno svolgere gli esami direttamente presso la sede della propria scuola. Le sessioni d’esame saranno gestire presso la scuola dal Pekit Center più vicino, che sarà autorizzato dalla Fondazione Sviluppo Europa a condurre in loco tutte le attività necessarie. Tale attività sarà svolta mediante una modalità automatizzata facente capo alla piattaforma PEKIT Player dal personale autorizzato del PEKIT Center, al fine di garantire rapidità e regolarità nella correzione e nell’indicazione dell’esito della prova.

Permanent Education and Knowledge on Information Technology Project Expert


Il progetto di certificazione PEKIT Expert (certificazione, riconosciuta dal M.I.U.Re valida per accertare le competenze nell’utilizzo del PC e del Web) è basato su un approccio graduale delle competenze, percorso attraverso 4 fasi corrispondenti ad altrettanti stadi di conoscenza. 

In virtù della suo approccio graduale, il percorso si presta ad essere rivolto a tutte le fasce di utenza, dai ragazzi della scuola primaria fino agli adulti e agli anziani.

 

(*) Per i più giovani abbiamo previsto un percorso di certificazione specifico denominato P.E.K.I.T. for Schools.

 

Fase 1. Cominciare le operazioni

È una fase introduttiva, semplificata nell’approccio, ma ricca di contenuti, inerente le applicazioni e le funzionalità incluse nei sistemi operativi più diffusi. Nella prima parte del percorso vengono illustrati principi di base della gestione dei file e cartelle e le funzioni di base dei sistemi operativi. La seconda parte è incentrata in maniera specifica sulle due applicazioni più conosciute ed utilizzate negli uffici di tutto il mondo. Il discente impara a scrivere e formattare correttamente un testo, a gestire un foglio di calcolo personalizzandolo con tutte le formattazioni disponibili ed inserendo fin da subito le funzioni più semplici e immediate.


Fase 2. Vivere in connessione

Qui si affronta l’argomento Web in maniera molto ampia: metabolizzato l’approccio al sistema operativo durante la Fase 1, ci si concentra sul mondo internet a partire dal ricco carnet offerto da Google avanzato (Maps, Agenda, Earth…), sugli strumenti di creazione/condivisione online dei documenti. Molta importanza viene dedicata alla realtà e alle potenzialità future del Web 2.0, a partire dai social network Facebook, Twitter, Google+ e alle loro implicazioni in ambito privacy. Oltre ad un approfondito utilizzo della posta elettronica, la fase 2 affronta le applicazioni per video chiamare mediante computer/tablet/smartphone e termina con un importante capitolo sulla sicurezza informatica.


Fase 3. Esperienza multimediale

Una panoramica esaustiva che comprende il fotoritocco e la creazione di CD/DVD, ma che si spinge fino all’editing audio e video.
Si esplora infatti il mondo dell’informatica nel contesto più ampio della comunicazione multimediale. L’obiettivo è lo studio degli elementi tecnici di base per il trattamento digitale dell’audio del video e delle immagini, in funzione del loro inserimento in un’opera multimediale, come un Cd-Rom, un sito Web, una presentazione multimediale, un filmato.


Fase 4. Diventare esperti

In questa fase viene dato ampio spazio alla sicurezza informatica, in relazione ai pericoli propri della Rete e agli strumenti per difendersi adeguatamente, con un’attenzione particolare alla navigazione “controllata” per i bambini.
La seconda parte introduce alle reti domestiche, cablate e wireless, spostando poi l’attenzione sulla connettività in roaming attraverso lo smatphone, visto non come semplice device per l’accesso alla Rete, ma come strumento simbiotico rispetto al PC. Conclude il corso l’utilizzo delle suite “office” in ambito aziendale, con un ricco approfondimento sugli elaboratori di testo e sui fogli di calcolo, fino all’organizzazione del tempo attraverso le agende elettroniche.

 

Scarica il programma ufficiale della certificazioneLa certificazione PEKIT Expert si consegue superando quattro esami:

  1. Cominciare le operazioni
  2. Vivere in connessione
  3. Esperienza Multimediale
  4. Diventare Esperti

Permanent Education and Knowledge on Information Technology Project Advanced

Attraverso la metodologia PEKIT è possibile conseguire due differenti livelli di certificazione:

  1. PEKIT Expert, che si consegue mediante il superamento di quattro esami relativi alle prime quattro fasi.
  2. PEKIT Advanced, che si ottiene superando, in aggiunta agli esami precedenti, quello caratterizzante relativo allaquinta ed ultima fase, a scelta tra i seguenti esami:
  • PEKIT Web Marketing
  • PEKIT CAD
  • PEKIT Computer Forensics
  • PEKIT LiberCloud
  • PEKIT Digital Lessons
  • PEKIT Robotics
  • PEKIT Animation
  • PEKIT Programming

Ciascun esame advanced è valido ai fini del conseguimento della corrispondente certificazione.

Tuttavia, se abbinato  alle 4 fasi Expert, da diritto anche al conseguimento della certificazione PEKIT advanced.

La certificazione PEKIT Web Creation risponde all’esigenza, da parte di piccole/medie aziende, di formare al proprio interno una figura professionale in grado di sviluppare un sito aziendale di e-commerce (attraverso l’utilizzo dei CMS – Content Management System), di ottimizzarne il posizionamento nei motori di ricerca (CEO – Search Engine Optimization) e di analizzare il traffico generato per massimizzare i profitti.

web_marketingNell’ambito di un’impresa CRM Oriented, il soggetto certificato sarà in grado di utilizzare gli strumenti di comunicazione sociale online e provvederà a implementare un sistema centralizzato di gestione, comunicazione e coordinamento delle risorse, sia a livello di front office che di back office.

L’ultima fase didattica, orientata al rafforzamento dell’immagine aziendale, sarà dedicata al desktop publishing, con particolare attenzione alla progettazione di brochure, e-mail personalizzate, carta intestata e biglietti da visita.

 

Scarica il programma ufficiale della certificazioneLa certificazione PEKIT Web Creation si consegue superando un solo esame (web Creation 2.0). L’esame web Creation 2.0, se aggiunto ai quattro esami Expert, è valido ai fini del conseguimento della certificazione PEKIT Advanced.

CAD for Permanent Education and Knowledge on Information Technology Project

Sviluppata sulla base di standard internazionali, PEKIT CAD è una certificazione che attesta le conoscenze nell’utilizzo di programmi informatici per la progettazione generale in ambiente 2D/3D.

3D-CADSi rivolge a giovani diplomati o laureati in materie tecniche, al personale della Pubblica Amministrazione e a professionisti interessati a specializzarsi e qualificarsi in ambito CAD (Computer Aided Design). I campi di applicazione
vanno dal settore edile, alla meccanica, fino al design architettonico o industriale e ad ogni altra attività che comporti l’uso del “tecnigrafo elettronico” per disegnare esecutivi e simulare modelli tridimensionali.

Progettata da Fondazione Sviluppo Europa, e sviluppata sulla base di accordi di partnership con Pico S.r.l.. concessionario italiano per Autodesk, PEKIT CAD è una certificazione che attesta le competenze nell’utilizzo dei software di ausilio del disegno mediante computer e, più in generale, nella progettazione in ambiente 2D/3D attraverso l’utilizzo del computer; l’ambiente software utilizzato per le simulazioni di esame è Autocad 2011 di Autodesk.

 

Scarica il programma ufficiale della certificazioneLa certificazione PEKIT CAD si consegue superando un solo esame (Pekit CAD).

L’esame Pekit CAD, se aggiunto ai quattro esami Expert, è valido ai fini del conseguimento della certificazione PEKIT Advanced.

 

Permanent Education and Knowledge on Information Technology Computer Forensics

cofoPEKIT CoFo certifica le competenze proprie della figura professionale di “Esperto in Investigazioni Digitali” in ambito giudiziario, penale, civile ed amministrativo. Il soggetto certificato PEKIT CoFo può operare come Analista nel mondo aziendale, come investigatore forense e all’interno di un CSIRT (“Computer Security Incident Response Team”).

Generalmente, l’Esperto di Digital Forensics opera come libero professionista, offrendo la sua consulenza ad aziende, uffici giudiziari e forze dell’ordine. In altri casi è un lavoratore dipendente di società specializzate nella sicurezza informatica che offrono, tra i loro servizi, anche indagini di Computer Forensics*.
Questa figura professionale opera prevalentemente al fianco delle Forze dell’Ordine durante le indagini giudiziarie, occupandosi dell’individuazione, della copia, della custodia e dell’autenticazione delle prove di reati informatici.

*Computer Forensics è la disciplina che si occupa della preservazione, dell’identificazione, dello studio, della documentazione dei computer (o dei sistemi informativi in generale), al fine di evidenziare l’esistenza di prove nello svolgimento dell’attività investigativa. (A.Ghirardini: “Computer forensics” – Apogeo).

 

Scarica il programma ufficiale della certificazioneLa certificazione PEKIT Computer Forensics si consegue superando un solo esame (Pekit CoFo).

L’esame Pekit CoFO, se aggiunto ai quattro esami Expert, è valido ai fini del conseguimento della certificazione PEKIT Advanced.

La certificazione PEKIT LiberCloud certifica le conoscenze sull’utilizzo della piattaforma didatticaLiberCloud (*), strumento di creazione, gestione e condivisione dei contenuti online e offline. La Certificazione LiberCloud e My Tests mira a renderti autonomo nella creazione, gestione e condivisione di contenuti multimediali fruibili con qualsiasi device tramite l’uso della piattaforma LiberCloud; a gestire ogni tipo di LIM con la funzione Canvas e a supportarli nella progettazione ed erogazione di Test, Quiz e Sondaggi ai tuoi studenti tramite My Tests.

 (*) La piattaforma didattica LiberCloud è co-prodotta e distribuita su tutto il territorio italiano da Know K.  Per info visita i siti www.knowk.it e www.libercloud.com

LiberCloud è una piattaforma cloud che permette la produzione, la condivisione e la gestione, in maniera autonoma, di documenti multimediali fruibili con tablet, computer e notebook. L’obiettivo di LiberCloud è quello di migliorare la didattica e l’apprendimento di tutti gli alunni, aiutando gli insegnanti ad essere più efficaci. E’ possibile raggiungere questi obiettivi con un nuovo tipo di gestione dei contenuti ed una piattaforma di collaborazione che permette agli insegnanti di creare, condividere, riutilizzare e adattare ogni materiale didattico consentendo anche agli studenti di contribuire e partecipare online.

 LiberCloud è lo strumento che consente in un’unica soluzione:
  • la creazione di contenuti interattivi e multimediali
  • la condivisione, la co-creazione, il riutilizzo e la personalizzazione dei contenuti
  • la collaborazione modulare
  • l’assegno di compiti e la valutazione
  • la condivisione, la pubblicazione e la produttività offline grazie all’integrazione con le applicazioni mobili

LiberCloud supporta il cambiamento pedagogico per l’insegnamento di diversi stili di apprendimento con percorsi personalizzati di apprendimento, Learning Project-Based e feedback continuo e mira a rendere autonomi nella creazione, gestione e condivisione di contenuti multimediali fruibili con qualsiasi device; LiberCloud consente inoltre di gestire ogni tipo di LIM con la funzione canvas e a supportarli nella progettazione ed erogazione di test, quiz e sondaggi agli studenti tramite my tests.

Libercloud aiuta formatori, docenti, manager d’azienda e le loro organizzazioni a liberarsi dai vincoli della formazione tradizionale e dalle tecnologie in uso per la formazione, colmando le carenze di competenze e conoscenza del discente. Inoltre rappresenta una piattaforma indispensabile per gli autori di contenuti multimediali poiché i contenuti creati dal formatore o dai discenti potranno essere condivisi, distribuiti e rivisitati da chi li riceve. L’apprendimento misto sarà così facilitato.

Libercloud offre interessanti funzionalità interattive, che impegnano i partecipanti e che portano ad un’attenzione superiore. Migliore implementazione, una maggiore partecipazione e il sicuro raggiungimento degli obiettivi.

 Scarica il programma ufficiale della certificazioneLa certificazione PEKIT LiberCloud si consegue superando un solo esame (Pekit LiberCloud).

L’esame Pekit LiberCloud, se aggiunto ai quattro esami Expert, è valido ai fini del conseguimento della certificazione PEKIT Advanced.